Schipperkee

 

SCHIPPERKEE

SCHEDA

  • RAZZA: Schipperkee
  • PAESE ORIGINE: Belgio
  • CLASSIFICAZIONE F.C.I.: Gruppo 1 – cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri)
  • CENNI STORICI E ORIGINI DELLA RAZZA: Lo Schipperkee è un cane fiammingo. Anche nelle zone dell’Olanda e della Francia erano popolari i progenitori di questa razza. Documenti testimoniano la sua presenza nel XVII secolo nel quartiere di Saint-Géry, nella città di Bruxelles. In questo periodo nacque la moda di preferire i cani che nascevano con coda corta; questa caratteristica venne talmente ben fissata che nella seconda metà dell’Ottocento venne creata la razza con questa particolarità. Oltre che per la guardia, questi cani, venivano utilizzati anche per la caccia ai ratti che infestavano le città. La razza venne riconosciuta nel 1882, anno in cui un gruppo non molto numeroso di esemplari vennero presentati all’esposizione di Spa. Il nome Schipperkee sembra che derivi dalla parola “skipper” che significa “battello” o secondo alcuni potrebbe derivare da “sheep-perke”, che significherebbe “piccolo pastore”. Nel suo Paese d’origine è soprannominato “piccolo demonio nero”. Molto diffuso in Francia, Belgio, Olanda, Gran Bretagna e anche negli Stati Uniti.
  • ASPETTO GENERALE DELLA RAZZA: Cane di piccola taglia, molto ben costruito e armonico. Ha un pelo folto e di colore nero. Ha un torace largo sul davanti. La sua costruzione è corta e tarchiata. La sua testa è tipicamente lupoide. Ha orecchie erette e rivolte in avanti. Il suo cranio è largo e il suo muso è affusolato. Il suo standard non indica l’altezza al garrese. In esposizione gli Schipperkee venivano suddivisi in tre categorie, in base al peso; ora vengono classificati in un’unica categoria (3-9 Kg.)
  • CARATTERE E CURE: Lo Schipperkee ha conquistato anche gli allevatori di paesi di grande tradizione cinofila in virtù delle doti di cane da guardia ma soprattutto per saper essere un affidabile compagno della famiglia. Lo Schipperkee è dotato di un carattere vivacissimo e giocoso, come il pastore belga è dotato di una grande propensione all’addestramento ed all’obbedienza. È molto fedele, non fa amicizia con gli estranei. Irrequieto, agile, instancabile, sempre interessato a tutto ciň che accade intorno a lui, geloso delle cose a cui deve fare la guardia; dolcissimo con i bambini, conosce gli usi della casa ed è sempre curioso di sapere cosa accade. Tradisce le sue emozioni rizzando la criniera e abbaiando rumorosamente, cerca la compagnia dei cavalli, dà la caccia alle talpe e ad altri animali, può essere utilizzato per la caccia, indica le tane dei conigli, bracca conigli e lepri nei boschi. Ardito, curioso, attento e vigile. Vive in perfetta sintonia con i padroni.

STANDARD

  • PESO: da 3 a 9 kg
  • ALTEZZA AL GARRESE: dai 30cm ai 34cm
  • TRONCO: torace largo sul davanti, largo dietro le spalle, profondo; ventre abbastanza rilevato. Dorso diritto, orizzontale, sembra più alto davanti a causa della criniera. Reni larghe e robuste.
  • TESTA E MUSO: simile a quella della volpe. Cranio abbastanza largo, che si restringe verso gli occhi; leggermente arrotondato visto di profilo. Muso sfilato, non troppo allungato, stop poco pronunciato.
  • TARTUFO: piccolo.
  • DENTI: con buona chiusura.
  • COLLO: forte, portato eretto.
  • ORECCHIE: diritte, piccole, triangolari, attaccate alte, lobi abbastanza grossi che possono piegarsi solo in lunghezza, mobilissime, si avvicinano quando sono erette.
  • OCCHI: di color bruno scuro, pieni, più ovali che rotondi né infossati né sporgenti, dallo sguardo vivace e acuto.
  • ARTI: perfettamente diritti, ben sotto il corpo, d’ossatura fine. Piedi piccoli, rotondi e compatti, con unghie diritte, forti e corte, non adunche. Cosce molto larghe, lunghe e muscolose; garretti vicini a terra.
  • SPALLA: obliqua e mobile.
  • ANDATURA: ritmica e disinvolta.
  • CODA: una volta veniva tagliata. Ora viene normalmente portata arrotolata.
  • PELO: ha un manto nero lucidissimo e, se si può definire così, quasi impermeabile. Folto e consistente al tatto, raso sulle orecchie, corto sulla testa, sul davanti degli arti e sui garretti; abbastanza corto sul tronco, ma che si allunga intorno al collo a partire dal bordo esterno delle orecchie formando criniera e jabot, che continua fra gli arti anteriori e anche sul dietro delle cosce, dove forma delle culotte, con punte rivolte verso l’interno.
  • COLORI AMMESSI: nero.
  • DIFETTI PIÙ RICORRENTI: occhi chiari, orecchie troppo lunghe o arrotondate, testa stretta e allungata, testa bombata o troppo corta, pelo poco folto, pelo ondulato o serico, assenza di criniera e culotte, pelo troppo lungo, denti non allineati, orecchie semi-erette, peli bianchi alla nascita, enognatismo, prognatismo, movimento scorretto, monorchidismo, criptorchidismo.
  • VITA MEDIA: 15-18 anni
  • ETÀ MATURA: 12-24 mesi
  • GUARDIA: eccellente
  • CURE SPECIALI IN ESPOSIZIONE: nessuna
  • CURE DEL MANTELLO: 2-3 spazzolate settimanali, più frequenti un periodo di muta
  • ESERCIZIO FISICO: molto vivace, ha bisogno di movimento, con passeggiate quotidiane
  • EDUCAZIONE: apprende bene e facilmente ma occorre un atteggiamento fermo
  • CON I BAMBINI: è dolcissimo e molto paziente
  • CON GLI ALTRI CANI: non aggressivo, ma tende ad assumere una posizione dominante
  • CON I GATTI: si abitua
  • CAMPAGNA O CITTÀ: ambedue, a patto che gli sia garantito abbastanza moto quotidiano
  • SI ADATTA IN APPARTAMENTO:
  • CARATTERE: fedele ed affettuoso, di indole forte, è sempre vigile ed attivo
  • DIETA: non ha problemi
 
Share

Commenti chiusi